Relazione di aggiornamento sulle attività liquidatorie

L’I.M.A.I.E. – Istituto Mutualistico Artisti Interpreti Esecutori – è stato dichiarato estinto con Decreto del Prefetto di Roma in data 30 aprile 2009 prot. n. 33961/606/2009/U.R.P.G. confermato con successivo Decreto Prefettizio del 28 maggio 2009 prot. n. 34036/606/2009 U.R.P.G.

Con Provvedimento del Presidente del Tribunale Ordinario di Roma del 28 maggio 2009 venivano nominati Commissari Liquidatori dell’I.M.A.I.E. l’Avv. Giovanni Galoppi con funzioni di impulso e di coordinamento della struttura, il Prof. Enrico Laghi e l’Avv. Giuseppe Tepedino, i quali – verificato che sulla base delle analisi dei dati della contabilità e di quanto risultava agli atti dell’I.M.A.I.E., il patrimonio non era sufficiente al pagamento integrale delle passività – dichiaravano di voler procedere alla Liquidazione Generale dell’Istituto e ne davano avviso a tutti i creditori mediante l’annotazione nel Registro delle Persone Giuridiche presso la Prefettura di Roma. Tanto premesso, i Commissari Liquidatori riportano nel presente documento una sintesi della relazione di aggiornamento dello stato della procedura e delle ripartizioni effettuate, alla data del 30 novembre 2015, depositata presso il Tribunale in data 21 dicembre 2015.

*** ** ***

STATI PASSIVI

  1. A) Depositi

I Commissari Liquidatori – nel corso della formazione dello stato passivo sulla base della documentazione presente all’interno dell’Istituto alla data di estinzione dello stesso – hanno provveduto ad effettuare i seguenti depositi presso la Cancelleria della Presidenza del Tribunale Civile di Roma:

1) Deposito del 19 aprile 2010 e successive integrazioni.

In data 19 aprile 2010 i Commissari Liquidatori hanno depositato lo stato passivo dell’Istituto che accoglie i crediti degli A.I.E. per diritti musicali e audiovisivi maturati, rispettivamente, fino al 31.12.2006 e fino al 31.12.2007 ed è composto complessivamente da n. 71.451 schede relative agli Aventi Diritto ammessi, n. 89 schede relative ai fornitori di beni e servizi ammessi, n. 41 schede relative ai dipendenti ammessi e n. 69 schede relative ai creditori ex art. 7 ammessi per un importo totale pari ad Euro 42.211.560,00. Successivamente, in data 13 aprile 2011,27 luglio 2011, 21 novembre 2011, 27 dicembre 2012, 07 febbraio 2013, 06 febbraio 2014 e 17 febbraio 2014 i Commissari Liquidatori hanno depositato integrazioni e/o variazioni allo passivo del 19/04/2010.

2) Deposito del 21 novembre 2011

In data 21 novembre 2011 i Commissari Liquidatori hanno depositato presso la Cancelleria della Presidenza del Tribunale Civile di Roma un altro stato passivo dell’Istituto avente ad oggetto crediti nascenti da una risoluzione consensuale di rapporto di lavoro e da n. 3 avvisi di accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate.

3) Deposito del 24 gennaio 2013

In data 24 gennaio 2013 i Commissari Liquidatori hanno depositato presso la Cancelleria della Presidenza del Tribunale Civile di Roma un ulteriore stato passivo dell’Istituto avente ad oggetto diritti audiovisivi contrattualizzati e successivamente incassati dalla liquidazione per il periodo dal 1°/01/2008 al 14/07/2009 e che accoglie i crediti n. 38.187 Aventi Diritto ammessi per un importo totale pari ad Euro 8.390.564,64.

4) Deposito del 06 febbraio 2014

In data 06 febbraio 2014 i Commissari Liquidatori hanno depositato presso la Cancelleria della Presidenza del Tribunale Civile di Roma un successivo stato passivo dell’Istituto per complessivi Euro 15.777.364,43.

Detto stato passivo accogli i seguenti crediti: 1) n. 25.907 ammissioni inerenti: a] i compensi musicali ex artt. 73 e 73 bis L. n. 633/41 SCF dal 01.01.2007 al 31.12 2007, AFI dal 01.01.2000 al 31.12.2008, RAI TRADE dal 01.01.2006 al 31.12.2008 e conguagli dal 01.01.200 al 31.12.2005; b] i compensi musicali ex art. 71 L. n. 633/41 COPIA PRIVATA AUDIO dal 01.01.2007 al 31.12 2008; c] i compensi musicali ex artt. 73 e 73 bis L. n. 633/41 dal 01.01.2007 al 31.12 2007; d] i compensi musicali ex art. 71 L. n. 633/41 dal 01.01.2000 al 31.12 2007; 2) n. 1.004 ammissioni inerenti i compensi relativi a somme maturate dagli AIE all’estero ai sensi e per gli effetti degli Accordi di Tipo A sottoscritti tra I.M.A.I.E. e la A.D.A.M.I. SC.

5) Deposito del 30 luglio 2015

In data 30 luglio 2015 i Commissari Liquidatori hanno depositato presso la Cancelleria della Presidenza del Tribunale Civile di Roma uno stato passivo dell’Istituto per complessivi Euro 34.600.742,35.

Detto stato passivo – che individua quali aventi diritto n. 72.243 persone fisiche e n. 15.363 gruppi musicali – accoglie la ripartizione dei diritti musicali ed audiovisivi per i periodi e gli oggetti di seguito specificati: 1) conguagli e compensi musica ex artt. 73 e 73 bis L. n. 633/41: SCF dal 1975 al 17 luglio 2009 – AFI dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2008 – RAI TRADE dal 1999 al 31 dicembre 2008; 2) conguagli e compensi musica ex art. 71 L. n. 633/41: copia privata audio dal 1992 al 14 luglio 2009 – copia privata video dal 2003 al 14 luglio 2009; 3) conguagli e compensi audiovisivo ex art. 84 L. n. 633/41: TV generaliste dal 1 gennaio 1998 al 14 luglio 2009 – altre TV locali e satellitari dal 1 gennaio 2003 al 14 luglio 2009 – Home Video dal 1 gennaio 1998 al 14 luglio 2009; 4) conguagli e compensi musica ex art. 71 L n. 633/41: copia privata video dal 2003 al 14 luglio 2009.

  1. B) Autorizzazioni ai pagamenti

A seguito di apposite istanze depositate presso la Cancelleria di Presidenza del Tribunale Ordinario di Roma da parte dei Commissari Liquidatori, il Presidente del Tribunale autorizzava i Commissari Liquidatori al pagamento:

1) nella misura del 30%, poi dell’ulteriore 40% e infine del saldo a valere sui crediti iscritti nello stato passivo del 19/04/2010, con provvedimenti rispettivamente del 20/04/2010, dell’8/02/2011 e del 29/12/2011;

2) nella misura di un primo acconto del 70% e infine del saldo a valere sui crediti iscritti nello stato passivo del 24/01/2013, con provvedimenti rispettivamente del 02/07/2013 e del 24/11/2015;

3) nella misura del 100% a valere sui crediti iscritti nelle integrazioni del 06/02/2014 e del 17/02/2014 allo stato passivo depositato il 19/04/2010 provvedimento del 18/03/2014;

4) nella misura di un primo acconto del 70% e infine del saldo a valere sui crediti iscritti nello stato passivo del 06/02/2014, con provvedimenti rispettivamente del 25/06/2014 e del 24/11/2015;

5) nella misura del 100% a valere sui crediti iscritti nello stato passivo del 30/07/2015, con provvedimento del 22/12/2015 (n.b. attività successiva al 30.11.2015).

C)Pagamenti effettuati

Alla data del 30.11.2015, sono stati effettuati i seguenti pagamenti:

1) stato passivo 19/04/2010: totale importi iscritti Euro 42.211.560,00; totale ammessi: 71.603; totale pagamenti effettuati 21.339.946,00; incidenza percentuale 50,55%;

2) stato passivo 24/01/2013: totale importi iscritti Euro 8.390.564,64; totale ammessi: 38.200; totale pagamenti effettuati 3.693.052,47; incidenza percentuale 44,01%;

3) stato passivo 06/02/2014 musicale: totale importi iscritti Euro 15.254.256,74; totale ammessi: 25.907; totale pagamenti effettuati 6.404.481,01; incidenza percentuale 41,98%; stato passivo 19/04/2010 ADAMI: totale importi iscritti Euro 523.107,72; totale ammessi: 1.004; totale pagamenti effettuati 256.570,85; incidenza percentuale 49,05%.

Totale generale: importi iscritti Euro 66.379.489,10; pagamenti Euro 31.694.050,33; incidenza percentuale 47,75%.

*** ** ***

CONTENZIOSO IN ESSERE

  1. A) Le opposizioni agli stati passivi

1) Avverso i Decreti di ammissione (in data 30/10/2013) allo stato passivo depositato il 19/04/2010 – che ha contemplato oltre 71.000 ammissioni – sono stati proposti n. 6 Ricorsi ex artt. 98 e ss. R.D. 267/42, dei quali tre sono stati definiti e tre sono attualmente pendenti.

2) Successivamente al deposito dello stato passivo del 06/02/2014 – che ha contemplato oltre 26.000 ammissioni – è stato notificato (02/04/2014) all’Istituto un Atto di opposizione allo stato passivo ex art. 16 disp. att. c.c. e artt. 98 e ss L.F., attualmente pendente.

  1. B) Il contenzioso civile pendente

Allo stato, pendono i seguenti giudizi: innanzi il Tribunale Civile di Roma n. 03 giudizi; innanzi la Corte di Appello Civile di Roma n. 2 giudizi; innanzi la Corte di Appello Civile di Genova n. 1 giudizio ed innanzi la Suprema Corte di Cassazione n. 2 giudizi.

  1. C) Le altre cause pendenti

Allo stato, pende innanzi il Tribunale Penale di Roma il processo stralcio n. 32191/08 r.g.N.R., con prossima udienza in attesa di fissazione.

*** ** ***

LA SITUAZIONE FINANZIARIA ECONOMICA E PATRIMONIALE DELL’ISTITUTO

La disponibilità di somme liquide dell’Istituto – sottoposta alla vigilanza del Presidente del Tribunale di Roma – è ad oggi pari a circa 90 ml di Euro, tenuto conto dei pagamenti effettuati in favore degli AIE iscritti nello stato passivo e delle spese della procedura nonché delle somme incassate dagli utilizzatori nel corso della liquidazione stessa.

*** ** ***

PROSPETTIVE E TEMPI DELL’ATTIVITA’ LIQUIDATORIA.

Si ritiene che gli adempimenti per la redazione del bilancio finale di liquidazione potranno essere presumibilmente iniziati dopo l’avvenuto pagamento dei creditori, salvo eventuali variazioni del contesto normativo di riferimento.

 Fonte: www.imaie.it

Condividi

Autore

NoteLegali

Note Legali, Associazione italiana per lo studio e l'insegnamento del diritto della musica, è una associazione senza scopo di lucro nata con lo scopo principale di insegnare a musicisti, operatori del settore e appassionati, i diritti di chi fa musica. Fondata a Bologna nel 2006, è la più importante struttura no profit italiana di formazione e consulenza legale in ambito musicale, con associati di ogni regione e di ogni livello professionale.