Le nuove (e semplificate) procedure amministrative Enpals

Sono di recente emanazione, da parte dell’Enpals, due circolari che hanno introdotto notevoli ed importanti innovazioni per il 2008. Le circolari sono la n. 16 e la n. 17, entrambe emanate il 10 dicembre 2007, la prima avente ad oggetto “Nuove regole amministrative per l’assolvimento degli obblighi informativi da parte delle imprese” e la seconda invece “Attivazione delle nuove procedure telematiche per gestione delle denunce contributive e degli adempimenti informativi da parte dei datori di lavoro”. Come si puo’ intuire le due circolari sono strettamente connesse e si inseriscono nella strada di innovazioni introdotte dalla Legge Finanziaria del 2007, allo scopo di modernizzare informatizzando, quindi snellendo e facilitando, le procedure di gestione degli obblighi informativi e delle denunce contributive, tutte disponibili al semplice inserimento del PIN d’autenticazione rilasciato dall’Ente.
Alle predette innovazioni procedurali ha fatto seguito l’aggiornamento del sito dell’Enpals e della relativa modulistica, per consentire l’attivazione delle nuove procedure dal 1° gennaio 2008. Questo permetterà  la riduzione dei tempi di inserimento dei dati forniti nella banca dati dell’Enpals, che si ritroverà  aggiornata quasi contestualmente all’inserimento stesso, interagendo anche con le banche dati di altri settori della Pubblica Amministrazione (come ad es. l’Anagrafe tributaria). Tutti passi decisivi per incoraggiare gli utenti ad eseguire tutti gli adempimenti dovuti per legge, per migliorare l’osservanza a norme purtroppo in molti casi disattese anche per la farraginosità  delle procedure amministrative.

Le novità  giuridiche sono sensibili, con effetti decisamente favorevoli a chi deve interagire con l’Enpals: vediamo in generale per punti quelle piu’ significative.

1 Innanzitutto sono stati resi obbligatoriamente ed esclusivamente telematici diversi adempimenti: la richiesta del certificato di agibilità  (per l’instaurazione del rapporto di lavoro, sostitutiva del precedente mod. 032/U), la denuncia contributiva mensile unificata (sostitutiva delle precedenti denunce mensili e trimestrali dei precedenti modd. 031/R e 031/CM), nonche’ comunicazioni varie (di instaurazione di rapporti lavorativi, di variazione dei dati relativi alla trasformazione o cessazione del rapporto di lavoro oppure all’impresa ed alla sua attività ). E’ rimasta invece cartacea la procedura di iscrizione delle imprese, sia per motivi documentali che di deposito cauzionale.

2 Sono abrogati due obblighi: il primo era l’obbligo di produrre copia dei contratti lavorativi da allegare alle richieste di agibilità , salvo restando che il datore di lavoro dovrà  conservarli per un periodo minimo di dieci anni, a disposizione di eventuali controlli Enpals; il secondo l’obbligo di allegare il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio (per enti commerciali) o copia dello Statuto e dell’Atto costitutivo (per gli altri enti).

3 Oltre a quanto visto al punto 1, anche l’immatricolazione preliminare del lavoratore (cioe’ l’iscrizione con assegnazione di un numero di matricola, che avveniva con mod. 048/AG) e’ stata riservata a procedura telematica, ma non solo: d’ora in poi dovrà  essere il datore di lavoro a richiedere l’immatricolazione, giovandosi della banca dati aggiornata dell’Enpals che verificherà  all’inserimento la correttezza della procedura, cosi’ da limitare al minimo il numero di errori nell’inserimento.

4 Veniamo ad una delle riforme principali, cioe’ la novità  della “comunicazione unica pluriefficace”, ovvero ad una procedura amministrativa unica di denuncia d’occupazione da espletarsi solamente nei confronti del Centro per l’impiego, a carico del datore di lavoro e per i soli lavoratori iscritti d’obbligo all’Enpals. Il tutto entro il giorno precedente a quello di instaurazione effettiva del rapporto di lavoro. Questa procedura consente di evitare, come invece doveva avvenire in precedenza, l’invio della stessa denuncia anche agli altri Uffici di riferimento (come ad es. proprio l’Enpals sotto le vesti del mod. 032/U), realizzando quell’idea di semplificazione amministrativa sottesa all’intera innovazione legislativa. Si badi pero’ che tale innovazione entrerà  in vigore come obbligo, a differenza delle altre, solo dal 1° marzo 2008, anche per motivi di organizzazione informatica dei datori di lavoro. Fino a tale data si potrà  facoltativamente optare per la nuova procedura o seguire la precedente.

5 Il certificato di agibilità  potrà  essere richiesto obbligatoriamente solo con procedura telematica, con l’indiscutibile vantaggio di essere effettuabile a qualsiasi orario, anche oltre quello consueto di Ufficio. Rendendo cosi’ celeri e comode le eventuali comunicazioni di variazioni, sebbene nel caso debbano essere tempestivamente verificate in seguito dall’Ufficio Enpals, a seguito di esame della relativa documentazione cartacea che comunque dovrà  essere prodotta agli Uffici.

6 La verifica della regolarità  contributiva dell’impresa e’ requisito essenziale per il rilascio da parte dell’Enpals del predetto certificato di agibilità . E’ nella circolare n. 16 che si esaminano vari casi di irregolarità , tra cui quello concernente l’ipotesi di un debito contributivo. In tal caso si dovrà  rispettare la procedura della circolare n. 17 (che prevede un’articolazione in varie fasi, come l’assolvimento di obblighi pregressi, la richiesta di dilazione del debito, la presentazione di una fideiussione). Per i dettagli rimandiamo alle circolari citate (disponibili sul sito dell’Enpals), specificando pero’ che e’ stata previsto, in caso di contenzioso, che l’Enpals non potrà  sostenere la sussistenza del contenzioso stesso fino ad esito definitivo della controversia.

7 Eventuali variazioni attinenti all’impresa andranno comunicate necessariamente per via telematica, con le nuove procedure disponibili sul sito Enpals.

8 Di tutta la procedura telematica di richiesta di agibilità  vista sopra fa eccezione pero’ quella relativa alle prestazioni a titolo gratuito per l’artista, esenti dall’obbligo di contribuzione, la quale e’ invece ancora soggetta alla procedura tradizionale di approvazione (in questo caso di stretta spettanza degli Uffici Enpals e non SIAE), con presentazione di documentazione cartacea che comprovi i presupposti d’esenzione (ovvero delle dichiarazioni del carattere socialebeneficosolidaristico dell’evento e della mancanza di compenso). L’eccezione si giustifica per la facilità  con cui la procedura telematica potrebbe divenire fonte di abusi e di false dichiarazioni di gratuità , allo scopo di evasione degli obblighi contributivi.

9 Altra innovazione sostanziale e’ la procedura di trasmissione della denuncia contributiva mensile che assorbe quella trimestrale, non piu’ dovuta. Ricordiamo che la denuncia trimestrale, in formato cartaceo, fungeva da riassunto delle denunce mensili e delle richieste di agibilità : era evidente la sua ridondanza e di conseguenza e’ da salutare con favore anche questo cambiamento. Precisiamo che l’ultima data in cui si dovrà  presentare la precedente denuncia trimestrale sarà  il 25 gennaio 2008, in riferimento al trimestre ottobredicembre 2007. Si ponga attenzione anche alla proroga contenuta nelle circolari, per cui la prima scadenza dell’invio telematico delle nuove denunce mensili e’ prorogata al 25 aprile 2008, cosi’ da permettere la eventuale predisposizione e configurazione adeguata dei mezzi informatici degli utenti. Da questa data in poi si dovrà  provvedere entro il 25 di ogni mese successivo a quello di riferimento alla trasmissione del modello di denuncia contributiva mensile. L’inerente versamento della somma denunciata avverrà  sempre a mezzo di mod. F24, da compiersi entro il 16 del mese successivo a quello di riferimento. A supporto del tutto, sul sito dell’Enpals sarà  disponibile un manuale operativo di illustrazione dell’intera procedura.

Le modifiche introdotte dalle recenti circolari sono cosi’ riassumibili:

Adempimenti da espletarsi antecedentemente all’evento artistico
per gli enti commerciali: abrogazione della consegna della relativa visura camerale;
per gli enti non commerciali: abrogazione della consegna dell’atto costitutivo e dello Statuto;
per eventuali variazioni di dati dell’attività  d’impresa e dell’impresa di gestione: modalità  telematica;
per immatricolazione del lavoratore: modalità  telematica;
per il deposito di copia del contratto di prestazione artistica: abrogazione;
per la richiesta di agibilità : modalità  telematica;
per la richiesta di agibilità  gratuita: nuovo modello cartaceo;
per apertura e variazioni delle posizioni lavorative con comunicazioni all’INPS, all’INAIL, all’Ufficio di collocamento sez. Spettacolo: dichiarazione unificata;

Adempimenti da espletarsi posteriormente all’evento artistico
per chiusura delle posizioni lavorative con comunicazioni all’INPS, all’INAIL, all’Ufficio di collocamento sez. Spettacolo: dichiarazione unificata;
per la denuncia mensile (entro il 25 del mese successivo all’evento) da trasmettere all’Enpals: dichiarazione mensile unificata;
per la denuncia trimestrale da trasmettere all’Enpals: abrogata, ricompresa nella dichiarazione mensile unificata;
per la consegna della certificazione dei compensi o del CUD: nuovo termine anticipato al 28 febbraio;
per la trasmissione del mod. 770 (sostituto d’imposta): nuovo termine del 31 marzo, inizialmente prorogato al 30 aprile e definitivamente al 31 luglio;
per la trasmissione della dichiarazione dei redditi: nuovo termine anticipato al 31 luglio;

Assistenza
per l’assistenza in loco: possibilità  di espletare le operazioni telematiche Enpals direttamente dagli Uffici territoriali della SIAE;
per l’assistenza telefonica: nuovo Contact Center (tel. 800462693);

Procedure tecniche
per l’espletamento delle operazioni telematiche: sia dal sito Enpals (in connessione con la banca dati Enpals) che con procedura telematica impiegante file in formato XML;
per i soggetti abilitati alle operazioni telematiche: estensione a soggetti terzi specificamente delegati (come i professionisti iscritti agli albi professionali, ecc.).

Per una piu’ approfondita e dettagliata disamina si segnala l’articolo “Novità  Enpals 2008: semplificazioni amministrative” del nostro consulente e associato Giovanni Scoz, dottore commercialista e fine conoscitore nelle problematiche fiscali e previdenziali attinenti al nostro settore, pubblicato su “Informatore de il Sole 24ore” n. 1 del 7 gennaio 2008, pagg. 32 ss.

Per consultare le circolari summenzionate si veda l’archivio normativo dell’Enpals.

Condividi

Autore

Andrea Michinelli

Avvocato, cofondatore e membro del consiglio direttivo di Note Legali, si occupa da anni di diritto dello spettacolo e delle nuove tecnologie, in particolare nel settore musicale.