Artisti e lavoratori uniti per l’IMAIE: successo della manifestazione a Roma

Si è svolta in un clima pacifico e costruttivo la manifestazione indetta dai lavoratori IMAIE con lo scopo di chiedere al Governo un futuro per il diritto connesso e una tutela per i lavoratori stessi, esposti al rischio di un imminente provvedimento di licenziamento. Con la volontà di sensibilizzare le Istituzioni per la creazione di un nuovo ente cui trasferire le funzioni svolte fino ad oggi dall’IMAIE, all’iniziativa hanno aderito ANAD (Associazione Nazionale Attori Doppiatori), ApTI (Associazione per il Teatro Italiano), CLLAIE (Comitato Liberi Lavoratori & Artisti Interpreti Esecutori), Note Legali (Associazione Italiana per lo studio e l’insegnamento del diritto della musica), con il sostegno di FIdA/SLC-CGIL (Federazione Italiana degli Artisti) e UNdA/UILCOM-UIL (Unione Nazionale degli Artisti).

Molti anche gli artisti e i volti noti che si sono esposti in prima persona per la causa: Massimo Ghini, Enzo Decaro, Domenico Palmara, Massimo Giuliani, Franco Trevisi, Jonis Bascir, Carlo Cartier, Guja Jelo, Ninetto Davoli, Enrico Silvestrin, Gepy&Gepy, Jinny Steffan, Flavio Fanasca, Darko Marich, Piotta, Ray Lovelock, Francesco Scali, Tiziana Foschi, Rodolfo Corsato, Danilo De Girolamo e tanti altri.

Come noto, il 14 luglio 2009 l’IMAIE è stata dichiarata estinta dal Prefetto di Roma a causa della profonda crisi che ne ha paralizzato le attività; il MiBAC avrebbe dovuto individuare una soluzione entro il 31 dicembre 2009, soluzione che non è mai arrivata nonostante le svariate proposte presentate nei mesi scorsi da diversi gruppi di artisti e dalle organizzazioni sindacali.

Su invito del Presidente della Camera Gianfranco Fini una delegazione di artisti unitamente ai rappresentanti dei lavoratori dell’IMAIE, al Direttore Generale e ad alcuni esponenti del SAI (Sindacato Attori Italiano) è stata ricevuta dalla Presidenza della Camera dei Deputati. In particolare il Presidente Fini ha incaricato il Vicepresidente della Camera dei Deputati On. Antonio Leone che si è trattenuto con la delegazione al fine di approfondire le problematiche inerenti l’IMAIE.

La Presidenza della Camera si è impegnata nell’ambito dei suoi poteri istituzionali a sollecitare il MiBAC e il Governo per l’emanazione di un decreto legge in tempi rapidi, utili a garantire la continuità della gestione del diritto connesso e la conservazione dei posti di lavoro dei dipendenti.

La delegazione ha espresso grande soddisfazione per la disponibilità dimostrata dalla Presidenza della Camera nonché per l’impegno manifestato da alcuni parlamentari: in considerazione delle rassicurazioni ricevute si guarda con maggior fiducia al futuro della gestione dei diritti degli Artisti ed alla tutela dei lavoratori, alla cultura della trasparenza e della legalità, rimanendo in attesa degli esiti dell’indagine della Magistratura che contribuirà a fare finalmente chiarezza sulle responsabilità e le circostanze che hanno portato alla fine dell’IMAIE.

Per vedere foto e video della manifestazione: http://lavoratorimaie.wordpress.com/.

Fonte: C.L.L.I. Comitato Liberi Lavoratori IMAIE

Condividi

Autore