Blitz Gdf a Roma e Napoli: sequestrati 30 mila tra dvd e cd contraffatti

Duro colpo alla pirateria: scoperte due centrali di duplicazione clandestina nella provincia di Napoli, denunciati i due gestori e sequestrati 30.000 tra CD e DVD illecitamente riprodotti, con le compilation di Vasco Rossi, Gigi D’Alessio, Giorgia, Gianna Nannini e i piu’ recenti successi cinematografici, tra cui “Caos calmo”, “Scusa ma ti chiamo amore” “Io sono leggenda”.
Questo e’ il bilancio di una delle piu’ importanti operazioni portate condotte dalla Guardia di Finanza, con la collaborazione della SIAE, contro la pirateria.
Le indagini erano state avviate dal Gruppo di Fiumicino nel 2005, con i sequestri operati nella Capitale e una meticolosa ricostruzione del percorso seguito dal materiale illecito, per risalire ai canali di rifornimento dei prodotti “pirata”: due insospettabili villette di Napoli e provincia funzionavano da vere e proprie imprese commerciali, dalla produzione al trasporto e vendita del materiale a Roma. Da un costo di base di circa 40 centesimi, i CD e i DVD “pirata” venivano ceduti al prezzo di circa 60 centesimi, per essere poi rivenduti nelle strade della Capitale al prezzo finale di 5 o 7 euro.
Negli ultimi due anni sono state smantellate 20 centrali di duplicazione illecita, gestite da insospettabili casalinghe e costituite da 1.400 masterizzatori, 300.000 CD e DVD, oltre 700.000 custodie e locandine e 20 autovetture utilizzate per il trasporto del materiale illegale.
La complessa operazione, coordinata dal Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Roma Andrea De Gennaro, si inquadra nel piano di intensificazione della lotta alla contraffazione e al fenomeno di abusivismo commerciale nella Capitale.
I Servizi Antipirateria della SIAE hanno messo a disposizione il proprio know how tecnico nelle varie fasi delle indagini: l’attività  degli ispettori SIAE si caratterizza, infatti, come un’attività  di intelligence, raccolta dati, verifiche e perizie che forniscono la prova certa della riproduzione abusiva e del livello tecnologico degli strumenti utilizzati.

Condividi

Autore