Convegno al MEET organizzato dal Forum dello Spettacolo “MUSICISTA: PROFESSIONE a rischio di ESTINZIONE”

Si terrà  domenica 23 settembre 2007
alle ore 16 in Sala “Agorà “, nell’ambito del Meet Milano 2007 (Fiera Milano Rho (MI)) il convegno organizzato dal Forum dello Spettacolo dal titolo “MUSICISTA: PROFESSIONE a rischio di ESTINZIONE”.
Il convegno sarà  moderato da Mario DE LUIGI, Direttore di “Musica e Dischi” e vedrà  la partecipazione delle seguenti personalità :
On. Salvatore ADDUCE (Commissione Bilancio – Senato), On. Andrea COLASIO
(Segretario Commissione Cultura – Camera dei Deputati), On. Pietro FOLENA
(Presidente Commissione Cultura – Camera dei Deputati), On. Pietro GASPERONI (Responsabile Lavoro e Previdenza – Democratici di Sinistra), Dott. Marco GIOVANNETTI (Divisione Rete Territoriale SIAE), Dott. Ferdinando MONTALDI (Area Prestazioni e Contributi ENPALS).
Interverrà  per un saluto al Convegno l’
Avv. Giorgio ASSUMMA (Presidente SIAE)

E’ attesa la presenza di altri rappresentanti di Enti e Istituzioni, che stanno verificando la propria disponibilità .

Molti problemi giacciono irrisolti, da anni, nel settore dello “Spettacolo”, che vive uno stato di assenza o incoerenza pressoche’ totale di regole complessive, certe ed eque.
Una condizione insostenibile, che frena qualunque possibilità  di sviluppo in questo complesso comparto (Spettacolo, Entertainment, Media, Comunicazione): un comparto strategico che puo’ positivamente contribuire al rilancio di tutta la nostra Economia nazionale.

Questo stato di cose mette in pericolo l’esistenza stessa dei lavoratori dello Spettacolo, soffocati da leggi, regolamenti e prassi vecchie o stratificate negli anni, prive di una visione coerente e moderna, che nei fatti favoriscono una sostanziale accentuazione del lavoro sommerso, che umiliano imprese e lavoratori, che complicano la genuina attività  dilettantistica ed amatoriale, che determinano condizioni oggettive di concorrenza sleale a danno dei lavoratori dello Spettacolo che vivono esclusivamente della propria attività .

Non e’ piu’ tempo di enunciare “buone intenzioni”, sulle quali si e’ generalmente e genericamente tutti d’accordo.
Le oggettive conferme sul disinteresse alla ricerca di soluzioni capaci di risolvere efficacemente questa situazione possono essere superate solo con un vero dialogo, strategico e tecnico, con le parti in causa: i lavoratori e gli operatori dello Spettacolo.
E’ tempo di chiedere, alla parte politica e agli Enti competenti, di valutare con coscienza, una volta per tutte, i problemi reali del Settore e di avviare un confronto con chi ha, concretamente, il polso della situazione.
A cominciare dal “Forum dello Spettacolo”.

Condividi

Autore