Genova, maxi sequestro di articoli con musica pirata

La Guardia di Finanza di Genova, in collaborazione con l’Ufficio delle Dogane e la Siae, ha effettuato nel porto di Genova-Voltri il sequestro di circa centomila articoli musicali importati dalla Cina in violazione dei diritti d’autore e destinati a un rivenditore piemontese. Come riporta l’agenzia AdnKronos, il materiale sequestrato è composto da bigliettini augurali, buste-regalo, oggetti per feste e compleanni dotati di un microchip che, al momento dell’apertura, si attiva diffondendo suoni, musiche e voci riconducibili a colonne sonore di film e noti brani musicali tutelati dal diritto d’autore, la cui riproduzione veniva effettuata senza autorizzazione degli aventi diritto e senza pagamento dei relativi compensi.

Il valore della merce sequestrata dichiarato all’importazione si aggira sui 100mila euro. Concluse le indagini nello scalo portuale, i militari del 1° Nucleo Operativo del II Gruppo di Genova, insieme ai funzionari Siae, hanno esteso i controlli nella sede della ditta piemontese, dove sono stati rinvenuti altri centomila articoli del genere già sequestrato.

Fonte: SIAE

Condividi

Autore