Il Presidente dell’IMAIE smentisce le voci sulla paralisi dell’Ente

In data 29/01/2009 è stato pubblicato sul sito dell’IMAIE il seguente comunicato rilasciato dal Presidente dell’Ente M° Edoardo Vianello:

“ In queste ore circolano voci, a dir poco approssimative, in merito ad una presunta paralisi dell’IMAIE, in conseguenza dell’ordinanza emessa dal Tribunale di Roma in data 21 gennaio 2009, n.67764/2008.
L’autorità giurisdizionale, con tale ordinanza, ha confermato l’efficacia delle dimissioni dei precedenti componenti del Consiglio d’amministrazione, sospendendo però le nomine dei sostituti avvenuta in occasione dell’Assemblea del 21 agosto 2008, in ragione di alcune procedure errate. Contro tale provvedimento l’IMAIE sta procedendo a presentare formale reclamo.
Intendo comunque rassicurare tutti i soci e coloro che hanno assunto impegni con l’IMAIE che, ai sensi dell’art.23, comma 2 del codice civile, la sospensione dei componenti del Consiglio di amministrazione, “non pregiudica i diritti acquistati da terzi in buona fede”. Conseguentemente l’ente manterrà fede a tutti gli impegni assunti.
In ogni caso, anche a tutela di tutti i componenti del Consiglio di amministrazione che hanno avanzato le proprie dimissioni, si procederà, appena possibile a convalidare, laddove sarà necessario, quanto deliberato”
.

Condividi

Autore