IMAIE e SCF rinnovano l’accordo per la ripartizione dei diritti degli artisti interpreti ed esecutori

Il 16 aprile 2007, a Roma, e’ stato firmato il rinnovo dell’accordo tra IMAIE (Istituto per la tutela dei diritti degli Artisti Interpreti Esecutori) e SCF (Società  Consortile Fonografici) riguardante la ripartizione dei diritti spettanti agli artisti interpreti esecutori del settore musicale.
Presenti per SCF il presidente Gianluigi Chiodaroli e il direttore generale Saverio Lupica e per l’IMAIE il presidente Sergio Perticaroli, i vice presidenti Otello Angeli, Francesco Cisco e Domenico Del Prete e il direttore generale Maila Sansaini.
La Presidenza IMAIE esprime una viva soddisfazione per l’accordo raggiunto che rappresenta da un lato una piu’ rapida distribuzione dei compensi e dall’altro un impegno comune per affrontare le aree di evasione del pagamento di tali diritti e la lotta alla pirateria e per pervenire alla piu’ corretta applicazione della norma legislativa.
Anche SCF esprime soddisfazione attraverso le parole del Presidente Gianluigi Chiodaroli: “Siamo molto soddisfatti per la firma del nuovo regolamento con IMAIE, frutto di un percorso iniziato nel 2002 e tracciato insieme negli scorsi anni, che oggi si perfeziona con un accordo a forte impronta cooperativa che consoliderà  i rapporti tra IMAIE e SCF. Crediamo molto in questa collaborazione e abbiamo l’ambizioso obiettivo di rafforzare sempre piu’ i rapporti con IMAIE, sperimentando anche nuove forme di intesa, volte a perseguire un’auspicata maggiore coesione operativa tra le due organizzazioni.”

Condividi

Autore