In calo nel 2008 il mercato americano degli strumenti musicali

Il mensile professionale “Music Trades” ha diffuso i dati di mercato 2008 degli Stati Uniti che segnano una brusca marcia indietro rispetto all’anno prima.
I ricavi totali sono passati da dollari 6.735.494.000 a 6.556.118.000, con una flessione del 2,6 per cento. L’andamento dell’anno è stato pesantemente penalizzato dall’ultimo trimestre (ott-dic) quando le vendite sono crollate dell’8,3 per cento. I comparti che hanno sofferto di più sono stati i pianoforti acustici (verticali e coda) -10,9%, i digitali (- 5%), e gli organi (- 6,1%). Hanno limitato i danni le chitarre con un – 1,5% , gli amplificatori – 1,5% e le edizioni -1,8%. Unici segni positivi gli strumenti per la scuola (archi e fiati) + 2,3% e gli accessori (corde, ance) in rialzo dell’1,5%.

Fonte: dirittodautore.it

Condividi

Autore