Incontro del CLACS CISL ARTE per i lavoratori autonomi e per una nuova cultura del lavoro

Il sindacato CLACS CISCL ARTE ha diramato il seguente comunicato stampa:

Sabato 29 Novembre alle ore 10.00 presso la sede dell’Unione Sindacale Territoriale di Bologna in Via Milazzo, 16 si terrà l’incontro promosso dal CLACS CISL ARTE Emilia Romagna sul tema “I LAVORATORI AUTONOMI NELLA CISL PER UNA NUOVA CULTURA DEL LAVORO”.

L’invito è rivolto a tutti gli Artisti e Operatori culturali disponibili a risolvere il problema dei lavoratori dell’Arte per la necessità di tutelare la libertà d’espressione, dignità ed integrità per il lavoratore dell’Arte, tutelandone i diritti morali e materiali.
In armonia con quanto dichiarato dall’Unesco il CLACS CISL ARTE ritiene innanzitutto indispensabile restituire alle componenti sociali la consapevolezza dell’Arte come parte integrante della vita, e dell’importante ruolo dell’Artista nell’evoluzione della società in quanto risveglia la percezione, abbatte il pregiudizio, apre e guida a nuovi orizzonti.
Infatti dai Principi fondamentali dell’Unesco si sottolinea che …l’Arte riflette, conserva e arricchisce l’identità culturale e il patrimonio spirituale delle diverse società, costituisce un modo universale d’espressione e comunicazione e richiama a ciascuno il sentimento di appartenenza alla comunità umana, come denominatore comune delle differenze etniche, culturali e religiose…
Lo sviluppo delle Arti dipende dalla creatività dell’Artista, per questo il CLACS CISL ARTE conferma il suo impegno nell’affermare i diritti dell’Artista e del cittadino come Artista, per mezzo delle strutture CISL distribuite su tutto il territorio nazionale e internazionale, tramite la promozione di iniziative culturali (mostre, convegni, festival, rassegne, laboratori…) assicurando la formazione professionale (in accordo con lo IAL) dell’operatore culturale (Artista, Artigiano, Critico, Curatore, Allestitore…), la tutela fiscale, dei servizi e la corretta remunerazione.
E’ necessario promuovere la tutela e la conservazione dei Beni Culturali, delle Tradizioni locali e popolari, della Ricerca: l’individuazione di fondi, finanziamenti speciali, borse di studio, pensioni, sussidi, concorsi, spazi, studi, assicurando la partecipazione del Sindacato alle politiche culturali locali, nazionali e internazionali.
Il CLACS CISL ARTE si impegna con tutti i suoi iscritti a promuovere le Arti nella collettività, per avviare il cambiamento, il salto di qualità della nostra società, per cui i tempi sono maturi.
Poiché chi non ha o mostra di non avere un proprio passato, non ha neanche un proprio futuro.
Ha sempre quello di un altro.
Fuori i mercanti dal tempio, riprendiamoci ciò che ci appartiene. L’Arte siamo noi.

Saranno presenti :

Piero Ragazzini Segretario Regionale CISL Emilia Romagna
Paolo Tesi Segretario Generale CLACS CISL
Liviana Zanetti Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Forlì e Presidente G.A.E.R. (Giovani Artisti Emilia-Romagna)
Eugenio Romagnoli Segretario Regionale Clacs Cisl Emilia Romagna
Francesco Ruggiero Segretario Generale Clacs Cisl Arte
Cirino Maucieri Coordinatore Regionale Clacs Cisl Arte”
.

Fonte: CLACS CISL ARTE.

Condividi

Autore