Nuova campagna anticontraffazione del Governo

È partita il 20 dicembre 2008 una campagna anticontraffazione, realizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), diretta soprattutto ai giovani consumatori. La campagna parte con la diffusione su Internet di sei video che trasmettono un concetto, quello del ‘fake’, oggi assai comune nella rete. Giocando sulla verosimiglianza tra un originale e un falso, i video svelano alla fine la delusione a cui può andare incontro il consumatore di un prodotto contraffatto. Il lancio avviene sulle home page di due siti di grande frequentazione giovanile e studentesca: www.scuolazoo.com e www.downlovers.it, dalle quali si può visualizzare uno dei video e accedere alla pagina www.noallacontraffazione.it. Per raggiungere tuttavia un pubblico più vasto, nel corso del 2009 il MiSE estenderà la campagna attraverso mezzi di comunicazione più convenzionali. È stata anche istituita una linea telefonica diretta – 06/47.05.54.37 (attivo dalle 8.30 alle 17.30 dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi) – al servizio delle imprese e dei consumatori che potranno così segnalare casi di contraffazione o di violazione delle norme che tutelano il ‘Made in Italy’. In alternativa, potrà essere inviato un fax al numero 06/47.05.53.90 oppure una mail all’indirizzo di posta elettronica: anticontraffazione@ sviluppoeconomico.gov.it È opportuno ricordare che il fenomeno della contraffazione rappresenta una violazione del diritto di Proprietà intellettuale e si caratterizza anche, in molti casi, per l’aggancio alla criminalità organizzata.

Condividi

Autore