I perché dell’attività di Trascrizioni e Depositi SIAE

Sono tanti i fattori che hanno spinto Note Legali a fornire tale attività ai propri associati. Eccone alcuni:

1) L’unico modo per tutelare le proprie opere musicali e, allo stesso tempo, maturare proventi da diritto d’autore è associarsi alla SIAE e depositare i brani alla Sezione Musica. Vi sono certo altri modi, ma questo è l’unico che permette contestualmente entrambe le cose. Non è tuttora possibile depositare i propri brani in forma digitale attraverso il sito della SIAE, né su supporto CD (tale opzione è concessa solo per determinate tipologie di opere di complessa trascrittura, come musica elettronica o concreta, sinfonica, da camera). L’unico modo è quindi depositare un manoscritto o uno stampato dell’opera, da allegare alla documentazione di deposito (Modello 112 H).
La Sezione DOR della SIAE invece, tutela le opere del teatro di prosa e musicale, comprese quelle create appositamente per la radio, la televisione o altri mezzi di diffusione a distanza.

2) Non tutti sono in grado di scrivere musica su spartito, o hanno tempo e voglia per farlo: spesso si compone “ad orecchio”, oppure utilizzando i mezzi informatici, mentre l’attività di trascrizione richiede pratica, precisione e un’ottima conoscenza della teoria musicale.

3) Per depositare un brano alla Sezione Musica della SIAE è necessario allegare allo spartito il bollettino di deposito (il cosiddetto Modello 112 H) debitamente compilato e firmato. Non tutti sanno come farlo correttamente, indicando le giuste quote e informazioni richieste: il Servizio di Note Legali aiuta gli autori anche nella compilazione dei bollettini, fornendo tutto il supporto e la consulenza necessaria.
Per depositare un brano alla Sezione DOR della SIAE invece, è necessario allegare a un esemplare dell’opera, il bollettino di deposito (il cosiddetto Modello 91), debitamente compilato e firmato.

4) Il deposito dei brani avviene presso gli uffici SIAE regionali abilitati– presenti solo in alcune città (Bari, Bologna, Bolzano, Cagliari, Genova, Milano, Napoli, Palermo e Roma) e con orari di apertura molto ridotti – oppure a mezzo posta presso la sede di Roma, con tempi di riscontro molto lunghi. Affidando a Note Legali il deposito delle proprie opere si evitano i viaggi, le code agli sportelli e le lunghe attese per ricevere la conferma di deposito, che viene inviata immediatamente dallo staff dell’Associazione.

5) Spesso si può avere l’urgenza di depositare in SIAE brani che avranno un’utilizzazione immediata (per esempio la stampa di un disco, l’esecuzione in pubblico in un concorso musicale, ecc.). Il Servizio di Note Legali prevede anche la modalità “Espresso”, che garantisce la consegna dello spartito entro 3 giorni lavorativi e il deposito in SIAE entro i successivi 5 giorni lavorativi.

6) Molti musicisti non conoscono o non riescono a capire in dettaglio certi meccanismi di funzionamento della SIAE. Note Legali cerca di colmare queste lacune con informazioni certe, rese in modo semplice e competente, favorendo il rapporto con la SIAE, il deposito delle opere e, quindi, la tutela dei creativi.

7) L’attività di trascrizione è spesso commissionata “in nero” ai musicisti o è resa a costi particolarmente esosi per i più. Fornire un servizio in forma legale e a basso costo significa dare lavoro (in regola) a musicisti trascrittori e fornire un servizio utile a sostegno della creatività di tutti, a costi contenuti.

8) L’iscrizione in SIAE avviene attraverso la consegna degli appositi moduli presso gli sportelli abilitati, unitamente al deposito di almeno 1 brano. Affidandosi al servizio di Note Legali è possibile ricevere gratuitamente consulenza per una corretta compilazione del materiale necessario e delegare la consegna presso gli uffici SIAE, senza costi aggiuntivi rispetto al servizio di deposito.
Se sei già iscritto alla SIAE come autore e/o compositore della Sezione Musica e hai bisogno di depositare delle opere alla Sezione DOR, sarà necessaria l’estensione di tutela anche a tale sezione.