Pirateria musicale: nei primi sei mesi del 2007 aumentati i sequestri di centrali di masterizzazione e cd falsi. In contrazione le vendite abusive su strada, sale la contraffazione via internet.

Secondo i dati diffusi oggi da FPM – federazione contro la pirateria musicale – nel primo semestre del 2007 sono stati sequestrati circa 820 mila CD musicali pirata e oltre 400mila DVD musicali masterizzati. Colpite molte centrali di masterizzazione ( il 17% del totale delle operazioni di polizia sono state condotte sui laboratori clandestini) con un netto incremento nel numero di duplicatori sequestrati (+ 122% rispetto al periodo analogo del 2006). In calo, al contrario, il numero di arresti e denunce che diminuiscono rispettivamente del 24% e del 43%. Tale calo va imputato ad un‘ulteriore contrazione del fenomeno della vendita abusiva nelle strade cittadine, con maggiori controlli e spesso con l’abbandono della merce da parte dei venditori abusivi in fuga. Maggiore efficacia si e’ vista nell’opera di prevenzione condotta tramite lo smantellamento delle centrali di duplicazione. La Campania si conferma ancora la capitale italiana nella produzione e diffusione di prodotti musicali contraffatti con oltre 540.000 supporti illegali sequestrati (CD e DVD), seguita a ruota dal Lazio con 450.000 e dalla Sicilia con 150.000. In aumento i sequestri nei confronti delle vendite abusive in rete, con decine di interventi su aste online. In crescita anche le operazioni contro la pirateria legata ai sistemi di file sharing (p2p), con piu’ di 50 soggetti denunciati e oltre 250.000 file musicali condivisi o duplicati illecitamente sequestrati. Le prefetture hanno emesso complessivamente sanzioni amministrative connesse alle violazioni penali per oltre 20 milioni di euro.

Scarica l’allegato dal sito di FPM

Condividi

Autore