Proposto un tavolo per il diritto d’autore in rete

Un tavolo comune con S.I.A.E., autori, editori da una parte e consumatori dall’altra per contemperare le due esigenze del diritto d’autore in rete.
E’ quanto e’ stato proposto ieri mattina dal presidente della Commissione Cultura della Camera Pietro Folena al dibattito sulla Direttiva europea per la proprietà  intellettuale che si e’ svolto ieri alla sede del Parlamento europeo a Roma.
Il presidente della S.I.A.E., Giorgio Assumma ha offerto la sua piena disponibilità  a sedersi al tavolo di consultazione: “gli autori sono consapevoli che le nuove tecnologie non consentono la gestione e il controllo preventivo della divulgazione delle opere, ma questo ostacolo non deve essere un pretesto per sminuire la proprietà  intellettuale, non si puo’ mettere sullo stesso piano una borsa e una poesia o una canzone”.
Il presidente della S.I.A.E. ha invitato ad “essere cauti nel proporre soluzioni che potrebbero ledere la salvaguardia del bene intellettuale che genera proventi economici che rappresentano la retribuzione dell’impegno lavorativo degli autori”.
Al convegno hanno partecipato, tra gli altri, anche l’eurodeputato Pse,Nicola Zingaretti, Stefano Rodotà  dell’Università  La Sapienza di Roma e Beatrice Magnolfi, sottosegretario per le Riforme e le Innovazioni nella PA che ha annnunciato un Forum sui diritti di Internet il 6 luglio in Parlamento.

Condividi

Autore