Roma: peruviano trasforma casa in centrale di duplicazione di CD e DVD

Roma, 16 mar – Millecentoquaranta tra CD e DVD ”pirata”, altri 150 supporti magnetici vergini ed un potente computer impiegato esclusivamente per doppiare le copie illegali di compilation musicali, film, software e giochi per consolle.
E’ quanto e’ stato sequestrato dai Carabinieri della Stazione Roma via Vittorio Veneto ad un cittadino peruviano di 35 anni, arrestato per la violazione normativa sulla tutela del diritto d’autore, vendita cd e dvd contraffatti. L’uomo, pregiudicato, e’ stato fermato dai militari in piazza della Repubblica dove aveva messo in vendita la sua personale ”discoteca privata”.
Sul marciapiedi i Carabinieri hanno rinvenuto 470 CD e DVD, tutti sprovvisti del previsto contrassegno S.I.A.E. La perquisizione scattata nella sua abitazione, ubicata a due passi da via Candia, ha permesso ai militari di scoprire la centrale di masterizzazione clandestina con gli altri dischi pronti per essere venduti, quelli in fase di lavorazione e quelli ancora vergini. Solo qualche ora prima, i Carabinieri della Stazione Roma Salaria avevano arrestato un cittadino senegalese di 36 anni, colpito anche da un provvedimento di espulsione, ”pizzicato” in via Po mentre stava tentando di vendere altri 195 CD e DVD contraffatti.
Tutto il materiale e’ stato sequestrato e gli arrestati, accompagnati in caserma, saranno giudicati con rito direttissimo.

Fonti: dirittodautore.it e ASCA

Condividi

Autore