Toni Melillo



website

facebook

Cantautore

«Ho conosciuto Note Legali per caso a un concerto. Devo dire che sentire parlare con chiarezza e semplicità assoluta di “diritti e doveri” mi ha aperto il cuore. “Vuoi vedere che esiste qualcuno a cui interessa veramente aiutarmi a capire come muovermi senza pericolo tra le sabbie mobili della discografia e dell’editoria? Qualcuno davvero capace di proteggere con cura il mio progetto?”. Oggi “Note Legali” è per me un’arma vincente, uno scudo ormai irrinunciabile per affrontare ogni mio nuovo passo. Un alleato fidato capace di informarmi e consigliarmi sempre e solo al meglio, in tempi brevi e con il massimo della disponibilità. Mi viene un dubbio, che siano marziani?».

La botanica secondo Toni Melillo.
“Il mio giardino”, un foglio a prima vista bianco. Poi sottili riaffiorano le immagini e i primi colori si stemperano.Per lasciare posto a delicate armonie acustiche pronte a sfiorare le rive della West Coast, là dove il flower power ha illuminato il suo spirito più innocente. Lo stesso spirito che ho seminato sulla mia terra. Qui ho scavato a mani nude per fecondarla con lettere mai spedite a Tom Jobim, con note blue di Chet, con silenzi sospesi che lasciano improvvisi spazi al volo dei fiati e degli archi. Un giardino nutrito di fragili baci, di abbaiare di cani e ricordi, di piccoli carillon di cristallo. Ho interrato i miei strani fiori alla luce della luna. Sorridendo a lei che ballava sul mio amato lago. E a lei ho intonato “Chuck E’s in love” di Rickie Lee Jones.

Condividi