Successo per il convegno “SOS Musica & Spettacolo”

Grande successo per il convegno “Sos Musica & Spettacolo”, organizzato da FIOFA il 30 gennaio scorso alla Goldonetta di Livorno. L’iniziativa ha chiamato a raccolta il quartier generale del settore, riunendo la maggior parte delle realtà coinvolte: artisti, interpreti, esecutori, autori, produttori discografici, distributori e associazioni di categoria, uniti con lo scopo di migliorare ed adeguare alle esigenze attuali tutta la filiera, avanzando ed appoggiando proposte di legge.

Un avvenimento importante, che ha visto la partecipazione e l’esibizione di artisti come Flavio Oreglio, Franco Fasano (premio Siae-Spazio d’Autore 2010), Paul Moss, Ablativo Assoluto, Christian Cecconi, Erminia Moscato ed il suo balletto, Valentina Rossi e Massimo Piccini. Tra i relatori il nostro presidente Andrea Marco Ricco, insieme a Leopoldo Lombardi (presidente Afi), Giordano Sangiorgi (presidente Audiocoop), Filippo Gasparro (direttore settore eventi Siae), Claudio Formisano (presidente Disma Musica), Roberto Pietrangeli (coordinatore Amici della Musica realtà che accorpa 35 associazioni del settore), Carlo Testini (direzione nazionale per lo spettacolo Arci), Giovanni Lippi (presidente Agis Toscana), Pino Galeota (Diritto alla Musica), Antonio Miscenà (Costruttori Italiani Strumenti Acustici), Mimmo Del Prete e Stefano Torossi (ex Imaie).

La presentazione dei progetti comuni futuri ha trasformato di fatto l’evento in un’assemblea costituente del “Fronte dello Spettacolo”. Durante il dibattito sulle problematiche relative all’interesse degli artisti interpreti esecutori è stato valutato il recente Decreto emesso dal Ministro Bondi per l’adeguamento e l’estensione del compenso da compenso da copia privata ai nuovi dispositivi di archiviazione e riproduzione di contenuti musicali e multimediali; a questo proposito l’assemblea ha espresso parere positivo sul contenuto del provvvedimento manifestando apprezzamento nell’importante contributo svolto dalla Siae e confermando un’ inaccettabile posizione dei gestori telefonici che non riconoscono i diritti degli autori, degli editori e dei produttori.

Fonte: SIAE

Condividi

Autore