Un nuovo portale IFPI per identificare i codici ISRC

La Federazione Internazionale che rappresenta l’industria discografica, IFPI, in collaborazione con SoundExchange, ha ideato un nuovo portale che permette di cercare ed individuare i codici ISRC delle registrazioni musicali. Il sito di ricerca dei codici ISRC consente l’accesso a circa 20 milioni di registrazioni e ai relativi dati identificativi.

L’ISRC (International Standard Recording Code) è la metodologia standard di individuazione delle registrazioni musicali e consiste nell’associazione univoca tra un codice ed ogni singola registrazione o video musicale in modo tale da garantire che l’utilizzo dei codici possa essere tracciato e monitorato. IFPI gestisce il sistema ISRC a livello globale sotto le disposizione dell’ International Organisation for Standardisation

Frances Moore, Chief Executive di IFPI, ha così commentato il lancio della nuova piattaforma: “Il sito di ricerca dei codici ISRC fornirà un maggiore livello di accessibilità per supportare i musicisti, i performer, i manager, gli editori, e molti altri ancora, tutti potranno sapere dove è stata utilizzata la propria musica. Sarà inoltre facilitata una più accurata copertura della musica digitale. Considerata la quantità di dati che progressivamente avremo a disposizione, proseguendo con l’era digitale, questo strumento potrà risultare vitale per garantire una migliore comunicazione nell’ecosistema musicale. Siamo entusiasti che SoundExchange abbia sviluppato questo strumento così necessario per aiutare le case discografiche“.

Il portale  si sviluppa come una estensione del sito di gestione dei codici ISRC, curato da IFPI, consentirà a tutti di effettuare una ricerca sia per artista/track che per ISRC. I dati selezionati potranno essere trasferiti in un carrello e scaricati in formato csv.

Fonte: FIMI

Condividi

Autore

NoteLegali

Note Legali, Associazione italiana per lo studio e l'insegnamento del diritto della musica, è una associazione senza scopo di lucro nata con lo scopo principale di insegnare a musicisti, operatori del settore e appassionati, i diritti di chi fa musica. Fondata a Bologna nel 2006, è la più importante struttura no profit italiana di formazione e consulenza legale in ambito musicale, con associati di ogni regione e di ogni livello professionale.