Belgio, proposte per combattere il download illegale

I Paesi europei continuano ad interrogarsi sullo spinoso tema del download illegale, e dal Belgio arrivano nuove proposte per contrastare il fenomeno. Il senatore e ministro di stato Philippe Monfils ha infatti annunciato che presenterà al Parlamento una proposta di legge contro il download illegale, sul modello della nuova legge francese Création et Internet, che prevede una “risposta graduata” alle violazioni.

L’idea è quella di cambiare il comportamento degli internauti lavorando sul versante prevenzione”, ha dichiarato Monfils alla web tv InterMédias. Il senatore ha sottolineato che il 95% della musica che viene scaricata è illegale. “La cultura gratuita non esiste. Così si va verso la fine della creatività o verso una cultura che sarà finanziata solo dal denaro pubblico”, ha continuato il Senatore.

Due senatori dei verdi, Benoît Hellings e Freya Piryns, hanno invece presentato la proposta di legge per una “licenza globale” legata al download, che prevede un contributo integrato nell’abbonamento mensile alla banda larga, il cui ammontare sarebbe determinato dalle società di gestione collettiva e dai fornitori di accesso ad Internet, con blocco dei prezzi per non far ricadere il costo sugli internauti.

Fonte: SIAE

Condividi

Autore