Online il nuovo numero di Vivaverdi

E’ online nella sezione Cultura e Solidarietà del sito SIAE il nuovo numero di  Vivaverdi,  il Giornale degli Autori e degli Editori.

In copertina l’autore e attore Enrico Brignano, che come attestano i dati SIAE, con il suo ultimo spettacolo Evolushow 2.0, ha ottenuto il primato di pubblico nel primo semestre 2015.

 Il magazine si apre con la recensione del direttore editoriale Gian Luigi Rondi  sul film di Daniele Lucchetti sulla vita di  Papa Francesco, “Chiamatemi Francesco”. A seguire la celebrazione degli ottant’anni del  Centro Sperimentale di Cinematografia mediante l’intervista  al Presidente del Centro, Stefano Rulli, che pone l’accento sulla storia del CSC e sulla profonda mutazione dei linguaggi.

 L’articolo “Quando nacque il cinema elettronico” è dedicato all’iniziativa della Rai di riproporre film con un nuovo sistema elettronico, un’opportunità per ricordare che il servizio pubblico televisivo è da sempre attivo nella sperimentazione, sia nell’area della produzione che in quella tecnica e artistica.

Il numero prosegue poi con le interviste al duo La Scapigliatura, premiati con la Targa Tenco per la migliore opera prima, a Gabriele Ciampi esibitosi  l’8 dicembre scorso alla Casa Bianca e a Dino Kappa, il virtuoso del basso elettrico che ha pubblicato recentemente un libro sui suoi incontri e sulle sue imprese discografiche.

 Valerio Magrelli dedica uno spazio alla libertà di espressione parlando della rivista marocchina La vague culturelle, pubblicata in francese e in arabo.

Maria Rosaria Grifone  firma invece la cronaca della quinta edizione del Premio Letterario Goliarda Sapienza- Racconti dal carcere, idea nata dall’incontro tra detenuti  e tutor d’eccezione che li aiutano a  trasformare la propria esperienza in forma letteraria.

Per la lettura completa di Vivaverdi cliccare qui.

Fonte: SIAE

Condividi

Autore

NoteLegali

Note Legali, Associazione italiana per lo studio e l'insegnamento del diritto della musica, è una associazione senza scopo di lucro nata con lo scopo principale di insegnare a musicisti, operatori del settore e appassionati, i diritti di chi fa musica. Fondata a Bologna nel 2006, è la più importante struttura no profit italiana di formazione e consulenza legale in ambito musicale, con associati di ogni regione e di ogni livello professionale.