Prosegue l’attività del Comitato per lo studio delle problematiche del Fondo di Solidarietà SIAE

Proseguono i lavori del Comitato per lo studio delle problematiche del Fondo di solidarietà SIAE con l’obiettivo di dare al più presto una soluzione finale a un problema che ormai da anni attende una concreta definizione.
L’attività del Comitato si sta concentrando su più tematiche nell’attesa di ottenere da parte del CdA, cui il progetto è stato sottoposto, l’approvazione necessaria per poterne dare concreta attuazione.
Da un lato il Comitato sta prudenzialmente sottoponendo a una analisi integrativa il punto di equilibrio economico del progetto alla luce dei nuovi dati disponibili. È infatti trascorso più di un anno tra la cessazione dell’incarico conferito dalla precedente Assemblea e la riconferma da parte del rinnovato organo sociale.
Attualmente si è in attesa dell’integrazione di alcune informazioni che sono da ritenersi essenziali e che gli Uffici stanno man mano fornendo.
È stato altresì analizzato il problema relativo alle domande di ammissione a socio da parte di iscritti che non abbiano presentato formale richiesta prima dell’11 giugno 2001.
Il gruppo di lavoro sta inoltre procedendo alla stesura della Convenzione tra SIAE e la istituenda Fondazione che costituisce uno dei punti essenziali del processo di esternalizzazione. La Convenzione conterrà infatti le modalità di trasferimento dei fondi al nuovo ente e stabilirà anche l’entità e la qualità dell’essenziale supporto logistico da parte di SIAE. È stata a tal proposito richiesta la collaborazione da parte degli Uffici per giungere al più presto a una soluzione condivisa.
In ultimo il Comitato sta studiando la possibilità di suggerire alcune innovative soluzioni volte a rendere maggiormente efficiente il complesso delle prestazioni che potrebbero essere poste in essere dalla costituenda Fondazione.

Fonte: UNCLA (Unione Nazionale Compositori Librettisti e Autori di Musica Popolare)

Condividi

Autore