Agibilità ex-ENPALS: critiche alla nuova procedura INPS e richiesta di ripristino della vecchia procedura

Il Tavolo Legalità e Sicurezza delle aziende del settore spettacolo chiede all’INPS di ristabilire, almeno fino a settembre, le procedure per il certificato di agibilità dello spettacolo (ex ENPALS), modificate dall’istituto di previdenza dal 1° giugno scorso nell’ottica di attuare un’unificazione dei servizi ex-ENPALS.

Viene segnalato il malfunzionamento della nuova procedura, attiva a momenti alterni e incompatibile con i sistemi operativi.
Nello specifico viene contestata la possibilità per l’artista o tecnico di inoltrare direttamente la richiesta con la conseguente «totale deresponsabilizzazione del datore di lavoro in merito agli obblighi di direzione e controllo, sicurezza, rispetto degli orari di lavoro e riposi».

La nuova procedura, dunque, presuppone una singola richiesta per ogni lavoratore ed elude il controllo del datore di lavoro che è responsabile dei versamenti contributivi ENPALS.
Una situazione particolarmente delicata è configurabile per i lavoratori intermittenti, per i quali il certificato di agibilità sostituisce la comunicazione preventiva alla DTL (direzione territoriale del lavoro).
La sanzione prevista per il datore di lavoro che retribuisca un professionista senza certificato di agibilità è di 800 euro.
Il Tavolo Legalità e Sicurezza delle aziende del settore spettacolo propone di ripristinare dunque la procedura in atto fino al 1° giugno per i prossimi tre mesi e per il futuro di limitare la delega al lavoratore alla sola pre-compilazione della richiesta, prevedendo poi una successiva autorizzazione o convalida del datore di lavoro

Fonte: www.pmi.it

Condividi

Autore

NoteLegali

Note Legali, Associazione italiana per lo studio e l'insegnamento del diritto della musica, è una associazione senza scopo di lucro nata con lo scopo principale di insegnare a musicisti, operatori del settore e appassionati, i diritti di chi fa musica. Fondata a Bologna nel 2006, è la più importante struttura no profit italiana di formazione e consulenza legale in ambito musicale, con associati di ogni regione e di ogni livello professionale.