Bonus strumenti musicali 2016

La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto  il “Bonus stradivari 2016”, ovvero l’opportunità di usufruire di uno sconto di 1000 euro sul prezzo di acquisto di un nuovo strumento musicale.  Si tratta di un’iniziativa inserita nel pacchetto cultura della nuova Manovra,  volta a promuovere le attività culturali nel nostro Paese.

L’agevolazione, prevista solo per il 2016, è riservata unicamente agli studenti iscritti ai corsi di strumento del precedente ordinamento e della laurea di 1° livello del nuovo ordinamento, dei Conservatori di Musica e degli Istituti Musicali Pareggiati.

Il bonus può essere utilizzato una sola volta per l’acquisto di uno strumento nuovo corrispondente a quello per cui si frequenta il corso formativo e per usufruirne è necessario presentare al rivenditore il certificato d’iscrizione attestante il corso di studio frequentato dallo studente, rilasciato dall’Istituto di formazione.

Il negoziante verrà rimborsato mediante un credito d’imposta di 1000 euro da utilizzare in compensazione, per il quale non sarà necessario attendere la dichiarazione dei redditi, in quanto il credito sarà immediatamente compensabile tramite modello F24 per pagare tasse, tributi o cartelle di pagamento Equitalia.

Non possono avvalersi del bonus gli studenti di canto, composizione o di direzione, studenti di scuole civiche di musica, pre-accademici e dei bienni, come non sono agevolabili gli impianti di amplificazione e i software di musica elettronica che con molta probabilità, verranno inclusi il prossimo anno con la nuova Legge di Stabilità.

Non è ancora noto se il bonus stradivari, potrà essere utilizzato anche per l’acquisto online dello strumento musicale.

Per una maggiore comprensione riportiamo di seguito il testo di legge:

Per l’anno 2016, agli studenti dei conservatori di musica e degli istituti musicali pareggiati, iscritti ai corsi di strumento secondo il precedente ordinamento e ai corsi di laurea di primo livello secondo il nuovo ordinamento, e’ concesso un contributo una tantum di 1.000 euro, non eccedente il costo dello strumento, per l’acquisto di uno strumento musicale nuovo, coerente con il corso di studi, nel limite complessivo di 15 milioni di euro. Lo strumento musicale oggetto di agevolazione deve essere acquistato presso un produttore o un rivenditore, dietro presentazione di un certificato di iscrizione rilasciato dal conservatorio o dagli istituti musicali pareggiati da cui risultino cognome, nome, codice fiscale e corso di strumento cui lo studente e’ iscritto. Il contributo e’ anticipato all’acquirente dello strumento dal rivenditore sotto forma di sconto sul prezzo di vendita ed e’ a questo rimborsato sotto forma di credito d’imposta di pari importo, da utilizzare in compensazione ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni. Con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate, da emanare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono definiti le modalita’ attuative, comprese le modalita’ per usufruire del credito d’imposta, il regime dei controlli nonche’ ogni altra disposizione necessaria per il monitoraggio dell’agevolazione.”

Fonte: www.guidafisco.it

Condividi

Autore

NoteLegali

Note Legali, Associazione italiana per lo studio e l'insegnamento del diritto della musica, è una associazione senza scopo di lucro nata con lo scopo principale di insegnare a musicisti, operatori del settore e appassionati, i diritti di chi fa musica. Fondata a Bologna nel 2006, è la più importante struttura no profit italiana di formazione e consulenza legale in ambito musicale, con associati di ogni regione e di ogni livello professionale.