Rapporto USA sulla tutela della proprietà intellettuale all’estero

L’USTR – Office of the United States Trade Representative ha diffuso nei giorni scorsi il rapporto annuale “Special 301”, sull’efficacia delle misure anticontraffazione adottate dai partner commerciali in tutto il mondo. L’ambasciatore Ron Kirk, nel commentare i contenuti del Report esprime la propria soddisfazione per i miglioramenti realizzati da Repubblica Ceca, Ungheria e Polonia nella lotta alla pirateria e manifesta preoccupazione per alcune misure “protezionistiche” adottate dalla Cina e che potrebbero restringere l’accesso dei prodotti americani a quel mercato.

Fra i Paesi che ancora non garantiscono una adeguata tutela alla proprietà intellettuale ci sono Algeria, Russia, Argentina, Canada, Cile, India, Indonesia, Pakistan, Tailandia e a livelli minori Brasile, Egitto, Grecia, Messico, Norvegia e anche l’Italia.

Il furto di proprietà intellettuale uccide l’export americano e minaccia l’occupazione per i lavoratori” afferma Ron Kirk auspicando una riduzione delle perdite dovute alla pirateria.

Fonte: SIAE

Condividi

Autore