SIAE lancia incentivi per i giovani autori

La quinta edizione del Medimex si è chiusa con dati più che positivi: il salone dell’innovazione musicale è stato visitato da 50mila persone (comprese le iniziative “Fuori Medimex” con i 280 eventi collaterali tra Bari e Lecce), tra cui 1.600 tra operatori, artisti e giornalisti provenienti da 27 paesi. Un 20% in più rispetto ai visitatori dello scorso anno alla Fiera del Levante, dove si sono tenuti 42 concerti per 24 ore di musica dal vivo, e ancora: incontri d’autore, panel, workshop, case history, presentazioni, mostre e proiezioni.

La Fiera organizzata da Puglia Sounds è stata anche la sede scelta da SIAE per annunciare le nuove tariffe e le agevolazioni per i giovani autori under 31 nell’ambito dell’incontro “Autori del Cambiamento”.

«Noi vogliamo essere concretamente al fianco dei giovani autori, sostenere coloro che eseguono un repertorio composto al 100% da loro – ha detto il Presidente Designato SIAE Filippo Sugare per questo SIAE propone una tariffa promozionale che incentiva gli esercenti a organizzare serate live, dando quindi maggiori opportunità ai giovani cantautori e band under 31».

La tariffa, attiva dal 1° marzo 2016, è di 25 euro + IVA (senza alcuna provvigione SIAE) e sarà applicabile nei pubblici esercizi fino a 200 posti (tranne i circoli) con ingresso gratuito per il pubblico e consumazione non obbligatoria. La Regione Puglia è il primo partner istituzionale dell’iniziativa, aperta anche agli altri partner e amministrazioni locali che avranno aderito entro il 31 dicembre 2015.

«La musica – ha detto Antonio Princigalli, coordinatore del Medimex e di Puglia Sounds – produce più Pil del settore automobilistico. Dunque, perché non considerare questo settore come uno dei più trainanti dell’economia? Il futuro della musica è immaginabile solo in un contesto globalizzato, perché il talento non è delocalizzabile».

«Mi fido della possibilità di cambiamento di SIAE, può rappresentare una grande risorsa», ha detto Manuel Agnelli degli Afterhours. «C’è bisogno di fare sistema: se non si lavora in questa direzione, chi esce dalle scuole di musica si ritrova disoccupato. Io sono per le semplificazioni burocratiche: con deroghe e incentivi a livello imprenditoriale per agire sul sistema, non sul singolo musicista. Gli artisti devono capire che se creiamo pressione alimentiamo il cambiamento. In tutto il magma pazzesco che c’è oggi, mi pesa sul cuore l’assenza della base».

«Bisogna cambiare – ha dichiarato Gaetano Blandini, Direttore Generale SIAE – senza dimenticare le radici: tutelare il diritto d’autore significa consentire agli autori di vivere della propria opera. La nuova strada che abbiamo intrapreso investe in maniera sensibile sul digitale e sui giovani: non far pagare l’iscrizione agli under 31 dal 1° gennaio 2015 è un esempio di questa nuova politica».

Fonte: SIAE

Condividi

Autore

NoteLegali

Note Legali, Associazione italiana per lo studio e l'insegnamento del diritto della musica, è una associazione senza scopo di lucro nata con lo scopo principale di insegnare a musicisti, operatori del settore e appassionati, i diritti di chi fa musica. Fondata a Bologna nel 2006, è la più importante struttura no profit italiana di formazione e consulenza legale in ambito musicale, con associati di ogni regione e di ogni livello professionale.