SIAE e ANCI, semplificata la disciplina delle utilizzazioni musicali per gli eventi organizzati dai Comuni

Nuovo accordo tra SIAE e ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani – per regolamentare e semplificare la disciplina delle utilizzazioni musicali durante gli eventi, gratuiti e non, organizzati dai Comuni. La nuova intesa – che sostituisce integralmente la precedente siglata nel 2002 – introduce importanti novità in linea con il percorso di rinnovamento e semplificazione delle tariffe di SIAE con l’obiettivo di favorire la fruizione del repertorio tutelato e rendere più semplici norme e procedure.

Questo accordo è un’ulteriore conferma degli obiettivi che SIAE sta perseguendo ed è in linea con il nuovo corso della Società – commenta Filippo Sugar, Presidente di SIAE. – L’intesa, infatti, attualizza e semplifica procedure e tariffe per l’utilizzazione del repertorio tutelato da SIAE, alla luce dei mutamenti intervenuti negli ultimi anni”.

Per il Presidente dell’ANCI Piero Fassino: “Il nuovo testo del Protocollo con SIAE contiene importanti novità: i Comuni potranno ottemperare agli obblighi connessi al diritto d’autore con una procedura semplificata e completamente online. Inoltre, rispetto al passato sono previste ulteriori semplificazioni gestionali e dei significativi abbattimenti di costi per gli spettacoli organizzati dai Comuni”.

Le principali novità riguardano l’estensione dell’accordo anche ad altri soggetti organizzatori, purché partecipati dai Comuni o che organizzano eventi per conto degli Enti Locali, oltre che ad organismi controllati dagli Enti Locali e ad Associazioni no profit che organizzano eventi per conto del Comune. Grazie ai nuovi servizi digitali di SIAE anche i Comuni e gli altri soggetti contemplati nell’accordo potranno richiedere il rilascio dei permessi attraverso il portale online e compilare i programmi musicali utilizzando la piattaforma web mioBorderò.

Condividi

Autore

NoteLegali

Note Legali, Associazione italiana per lo studio e l'insegnamento del diritto della musica, è una associazione senza scopo di lucro nata con lo scopo principale di insegnare a musicisti, operatori del settore e appassionati, i diritti di chi fa musica. Fondata a Bologna nel 2006, è la più importante struttura no profit italiana di formazione e consulenza legale in ambito musicale, con associati di ogni regione e di ogni livello professionale.